Il bullismo è un flagello che esiste nella nostra società, scoprire un modo per combatterlo. Bullismo o il bullismo è uno dei maggiori pr...

Come combattere il bullismo

Il bullismo è un flagello che esiste nella nostra società, scoprire un modo per combatterlo.



Bullismo o il bullismo è uno dei maggiori problemi con cui affrontano ogni giorno scuole, bambini e genitori. In particolare, il significato del bullismo sono quegli atti violenti tra due o più persone per attuare l'abuso di potere su di loro. Quindi il bullismo o il bullismo si verificano in quelle relazioni tra persone che implicano uno squilibrio di potere tra bullo e vittima, dove azioni come l'aggressività fisica, verbale, psicologica e sociale hanno un ruolo importante, con danno intenzionale.



Questi atti, una volta che vengono attivati ​​a volte, è difficile individuarli e quindi quando iniziano a sviluppare gli atti di solito ci vuole molto tempo prima che la vittima (per paura) confessi la situazione che sta vivendo o Bene, le persone intorno a te sono consapevoli di questa situazione. Nella situazione del bullismo, c'è una dinamica di ruoli iniziata da un aggressore, solitamente supportato da un gruppo di osservatori, contro una vittima che è indifesa.



In Spagna, uno su 10 studenti dice che ha subito il bullismo scolastico o ne ha sofferto in un dato momento. Questo è supportato dal rapporto "I do not play" di Save the Children che ha fatto delle molestie e del cyberbullismo in Spagna con interviste a 21.487 studenti secondari. Secondo i dati della Fondazione ANAR (Aiuti a bambini e adolescenti a rischio) è stato registrato solo e n 2016 1.207 casi di bullismo scolastico effettivo, il che significa un aumento dell'87,7% nell'ultimo anno e del 240% dal 2015. Questo studio conclude che, in media, la vittima impiega tredici mesi per chiedere aiuto, è importante rilevare se si tratta di un caso di bullismo per evitare che più di un anno di sofferenza del bambino o adolescente.



e L'età più comune per il bullismo è tra 12 e 13



Profilo del bambino vittima di bullismo e sintomi



The ' II Studio sulle molestie e il cyberbullismo in base alle persone colpite " condotto dalle fondazioni di Mutua Madrileña e ANAR ha concluso che la percentuale di bambini che affermano di essere molestati è quasi identica. Non così nel caso del cyberbullismo dove 7 su 10 vittime del bullismo sono ragazze. L'età più comune per il bullismo è tra 12 e 13 anni, riducendo il numero di casi dopo questa età.



Tra i motivi che scatenano le molestie, i minori evidenziano nello studio la marginalizzazione per essere diversi, disabilità, difetti fisici, essere poco aperti o esperti nelle relazioni sociali e non seguendo le stesse tendenze o gusti della maggioranza. A volte i bambini che subiscono molestie sono prodotti evidenziando in alcuni aspetti rispetto ad altri bambini, come essere più intelligenti rispetto al resto della classe, avere un aspetto fisico, come si vestono, le note che portano fuori...



Gli psicologi di Institto Centta ci forniscono alcuni dei sintomi per individuare il bullismo o il bullismo: "l'isolamento, le scuse per non andare a scuola, per esprimere apatia, cambiamenti nel carattere, avendo problemi di sonno, perdita o rottura del materiale scolastico, rifiuto dell'uso del cellulare o addirittura la manifestazione di malattie psicosomatiche come mal di testa o budello "



E 'operativo il numero di telefono 900 018 018 per chiamare in caso di emergenza o per rilevare il bullismo in qualsiasi persona. È uno strumento indispensabile nella lotta contro il bullismo.