Hai problemi di sonno? Allora ti interesserà sapere cos'è una polisonnografia e in che cosa consiste esattamente. La polisonnografia ...

Polisonnografia

Hai problemi di sonno? Allora ti interesserà sapere cos'è una polisonnografia e in che cosa consiste esattamente.



La polisonnografia è la registrazione simultanea di variabili fisiologiche durante il sonno, che ci permette di diagnosticare se si soffre di un disturbo del sonno.



L'essere umano trascorre circa un terzo della sua vita dormendo, e contrariamente a ciò che può sembrare, il sogno non è un processo passivo. Mentre dormiamo, il nostro corpo attraversa fasi diverse in modo ciclico. Ogni fase ha una diversa importanza biologica e fisiologica, ed è importante sottoporli a tutti in modo soddisfacente affinché il nostro riposo sia adeguato. Se ciò non accade, saremo di fronte a ciò che i pneumologi chiamano una malattia del sonno. Tutti conosciamo le persone che russano quando dormono profondamente, o abbiamo sentito parlare di apnea notturna, narcolessia o sindrome delle gambe senza riposo. Tutti sono diversi disturbi del sonno che vengono diagnosticati attraverso una polisonnografia o studio del sonno.



polysomnogram o studio del sonno



La polisonnografia, chiamato anche studio del sonno, è una prova sicura e indolore eseguita per diagnosticare disturbi del sonno diversi legato principalmente con disturbi respiratori, la più comune sindrome da apnea ipopnea ostruttiva del sonno o OSAHS.



il sonno fisiologico, hanno diverse fasi che si verificano ciclicamente per tutta la notte e in ognuno di essi ci sono diversi cambiamenti nell'attività cerebrale, cardiaca e respiratoria principalmente. Attraverso un polisonnogramma, un apparato che consente la registrazione simultanea dell'attività cardiaca e cerebrale, così come le variabili respiratorie, i movimenti oculari e l'attività muscolare, verrà effettuato un registro di tutti Questi dati durante un normale sonno notturno, cioè non sono indotti con farmaci. Questo record viene in seguito analizzato da un pneumologo specialista che determinerà se soffriamo di un disturbo del sonno e il trattamento da seguire.



la polisomnografía se realiza en lo que se denomina unidad del sueño La polisonnografia è fatto in quello che viene chiamato sonno Unità



unità di sonno, in cui è fatto polisonnografia



polisonnografia è fatto in quello che viene chiamato sonno Unità, una pianta dell'ospedale preparato con l'attrezzatura adeguata e addestrati a farlo personale per la salute. Queste unità devono avere caratteristiche specifiche, quali monitor, telecamere... polisonnografia può essere effettuata anche su base ambulatoriale a casa, ma i risultati sono meno affidabili.



Quando il paziente arriva all'unità, gli elettrodi e le macchine che registrano tutti i parametri durante il sonno vengono posizionati. Per loro la pelle viene pulita e l'elettrodo è fissato alla superficie. Due elettrodi sono posizionati sulla fronte e altri due ai lati degli occhi. Due nel muscolo tibiale anteriore e altri due nel collo, più altri due nel torace. Successivamente, vengono installati il ​​resto dei sensori cardiorespiratori, costituito da un morsetto sul dito, un saturimetro che misura la saturazione di ossigeno e una fascia addominale. Il processo dura circa 45 minuti. Dopo di che viene effettuato un controllo dell'attrezzatura. Al paziente verrà chiesto di battere le palpebre, senza aprire gli occhi o muovere la testa, muovendo gli occhi, stringendo i denti, respirando profondamente, parlando e muovendo le gambe. Una volta che tutto è pronto, la persona nella stanza viene lasciata per iniziare la registrazione.



Per il test per avere successo devi registrare almeno tre ore di sonno con tutte le sue fasi. Pertanto si raccomanda che la persona sia rilassata, il test è indolore, ma i cavi, il letto diverso e il posto possono rendere difficile addormentarsi. Alle sette in punto il paziente verrà risvegliato, chi potrà continuare con la sua vita normale andando anche al lavoro.



L

una polisonnografia per diagnosticare i disturbi del sonno



La polisonnografia viene richiesta quando si sospetta un disturbo del sonno. I principali disturbi che subiscono uno studio del sonno sono:



- Sindrome da apnea ostruttiva del sonno, nota anche con l'acronimo SAHOS. È uno dei disturbi del sonno più frequenti. Queste persone smettono di ricevere ossigeno durante il sonno parzialmente o totalmente, a causa di un problema anatomico o funzionale del sistema respiratorio, che causa al cervello di inviare un segnale di allarme al corpo per risvegliarlo, ciò che è noto come micro-risvegli, in modo che il sonno non sia rinfrescante. È frequente che queste persone presentino sonnolenza diurna, si addormentino durante il giorno senza poterle evitare, sentendosi riposati male durante la notte. Il russare è un altro sintomo.



- Sindrome delle gambe senza riposo.



- Narcolepsy. Le persone che improvvisamente e senza controllo su di esso, entrano nella fase REM del sonno, la più profonda di tutte le fasi del sonno. Possono addormentarsi ovunque o fare qualsiasi cosa, mentre stanno parlando ad un'altra persona, per esempio. Per queste persone consentire polisonnografia studio del cervello cambiamenti che si verificano.



- disturbi del ritmo cardiaco notte. In quelle aritmie che si verificano con più prevalenza mentre dormiamo. Possono essere correlati ai livelli di ossigeno che raggiungono il sangue durante la notte.



- Epilessia per verificare la presenza di convulsioni notte



-. Disturbi del sonno REM in



-. L'insonnia

- Sleepwalking



-. eccessiva sonnolenza diurna



-. Ronquidos.



- Se non si dorme si soffre, la persona si alza la mattina stanco, come se non avesse dormito bene, molto spesso



La polisonnografia non ha controindicazioni <. / b>, può anche essere fatto durante la gravidanza o l'allattamento. Tuttavia, in pazienti in subbuglio o la mancanza di cooperazione, non dovrebbe essere eseguita perché l'iscrizione non è valida.



Cosa fare prima di una polisonnografia



L'ammissione all'ospedale non è necessaria per eseguire una polisonnografia, poiché viene eseguita in regime ambulatoriale in ospedale, in quella che viene chiamata Unità Sonno. Ci dovrebbero essere circa 22 o 23 ore nel giorno indicato. È importante seguire una serie di raccomandazioni e seguire le istruzioni del personale infermieristico in modo che la registrazione sia effettuata correttamente.



la polisomnografía no tiene ninguna contraindicación La polisonnografia non ha alcuna controindicazione



- Circa 10 giorni prima, alcuni farmaci che possono alterare indirettamente il record polisonnografico devono essere fermati: barbiturici, ipnotici, antistaminici, rilassanti muscolari, barbiturici, preparati a base di caffeina, farmaci antiepilettici... In ogni caso, il medico stabilirà quali pillole dovrebbero essere sospese se necessario.



- Non fare il pisolino il giorno della polisonnografia.



- Non consumare alcol, sostanze stimolanti o bevande eccitanti come caffè, bibite con sostanze stimolanti, tè... ore prima della polisonnografia.



- Capelli deve essere pulito senza lacche, elastici o altri prodotti per capelli che rendono difficile tenere gli elettrodi.



- I migliori gioielli, trucco o unghie dipinte.



- Non c'è bisogno di andare il digiuno, ma non è consigliabile avere una cena abbondante, che potrebbe rendere difficile dormire sonni tranquilli.



- Il paziente rimarrà a dormire durante la notte, e di solito non sono autorizzati compagni, fatta eccezione per i minori gennaio lo da richiedere da un genitore di rimanere con la bambino.