Vi diciamo come identificare l'allergia ai preservativi in ​​lattice e le alternative esistenti. Le allergie sono presenti in almeno ...

Allergia ai preservativi, cosa possiamo fare?

Vi diciamo come identificare l'allergia ai preservativi in ​​lattice e le alternative esistenti.



Le allergie sono presenti in almeno un terzo della popolazione mondiale. Si potrebbe dire che ci sono tanti tipi di allergie quanti sono gli oggetti, i composti e gli elementi che la Terra ha, ma è vero che esiste un gruppo di essi che può essere considerato comune: polvere, erba, animali o certi cibi, per esempio. Ed è davvero, anche se quasi tutto ciò potrebbe produrre un effetto allergica, come ad esempio tamponi, sono solo il allergeni con il più ci mettiamo in contatto nella nostra vita quotidiana, che finiscono per essere suscettibile a diventare il nostro punto debole. Tra gli oggetti che possono diventare parte della nostra vita quotidiana, e quindi mantenere un certo rischio di provocare una reazione, abbiamo trovato preservativi. Il preservativo, di solito fatto di lattice, può essere visto come un corpo estraneo per il nostro sistema immunitario, non solo per il materiale con cui è fatto, ma perché, per aumentare la sua efficacia, è dotato di molti composti chimici: spermicidi, lubrificanti. Quindi, con l'uso ripetuto di questo, alcune persone potrebbero reagire negativamente.



È un problema serio. Non solo a causa delle conseguenze sulla salute della sofferenza di un episodio allergico nel pene o nella zona vaginale, ma perché i preservativi sono uno dei mezzi di contraccezione più diffusi e, inoltre, dei principali per evitare malattie sessualmente trasmissibili Questo è il motivo per cui sia gli uomini che le donne, anche se l'incidenza è più alta in loro, che soffrono di allergie ai preservativi, possono trovarsi di fronte a un problema serio. Fortunatamente c'è una soluzione.



Ma cosa causa allergia al preservativo?



Deve essere preso in considerazione, infatti, che non parliamo tanto di "allergia ai preservativi" quanto dell'allergia al lattice. È il materiale che è la causa della reazione e, in generale, il più grande colpevole. Oggi ci sono più di 40.000 oggetti il ​​cui elemento base è il lattice : guanti, ciucci, palloncini, colle, costumi da bagno e, naturalmente, l'oggetto di cui stiamo parlando. Quindi, le proteine ​​presenti in questo materiale producono una reazione nel nostro sistema immunitario che, nel lungo periodo, provoca l'apparizione di questa allergia. Quindi, si potrebbe arrivare a soffrire senza nemmeno raggiungere l'uso del preservativo appropriato. Ma è vero che i preservativi possono diventare l'elemento di lattice più utilizzato nell'ambiente quotidiano e, a causa della sua funzione e dell'area di contatto, è uno dei più predisposti a causarne l'aspetto.



existen alternativas al preservativo convencional de látex Non ci sono alternative al preservativo convenzionale lattice



Quindi, riassumendo, avremmo due cause principali per l'aspetto del l'allergia ai preservativi:



a) contatto quotidiano con proteine ​​del lattice attraverso gli oggetti creati con questo, come preservativi.



b) la reazione specifica composti chimici sui preservativi: spermicidi, lubrificanti e altri.



Quali sintomi mi avrebbe scoperto che ho questa allergia?



Le istamine possono causare sintomi molto diversi a seconda dell'allergia che affrontiamo, ma nel caso dell'allergia al lattice dobbiamo separarli in base agli uomini e alle donne perché mostrano alcune differenze.



Negli uomini è comune trovare irritazione, prurito e secchezza oltre a, in alcuni casi, lacrimazione, eruzioni cutanee ed eruzioni cutanee sulla pelle. carattere istantaneo, donne non è raro da trovare, oltre a questo, odore vaginale, irritazione della zona ea causa della natura sensibile di questa cavità, orticaria, angioedema, asma o, in casi più gravi, anafilassi. Tutti questi segni sono di rapida comparsa ma, in alcuni casi, potrebbero comparire dopo diverse ore dal contatto. Ad ogni modo, in tutti i casi c'è la sensazione di bruciore e disagio durante il rapporto sessuale che, sebbene non gravi tranne che nell'anafilassi, produce frustrazione nella coppia perché non possono godere pienamente di se stessi.



Cosa fare di fronte a una reazione allergica al preservativo?



Dipenderà soprattutto dalla serietà di questo. Nel caso di reazioni lievi - come irritazione, secchezza, prurito o eruzioni cutanee - sarà sufficiente smettere di mantenere il contatto diretto con il preservativo. Rimozione sarà sufficiente per lavare l'area interessata dopo che la reazione si è interrotta dopo un breve periodo di tempo. Ma nei casi più gravi sarà importante assistenza medica urgente. Avere a portata di mano i nostri antistaminici sarà una precauzione importante da prendere e, in caso di aumentata sensibilità, adrenalina. Va tenuto presente che si tratta di una rara allergia e, poiché non viene diagnosticata di solito, dobbiamo essere attenti a qualsiasi sintomo possibile per agire il prima possibile.



tener los antihistamínicos a mano puede ser útil Avere antistaminici mano può essere utile



preservativi sono finiti per me?



Il modo migliore per combattere l'allergia è sempre, per non entrare in contatto con l'elemento che porta a queste reazioni spiacevoli. Ma il sesso è un settore nel quale dobbiamo procedere con cautela se accantonare il preservativo per eventuali malattie e la gravidanza, è meglio cercare un'alternativa di lasciare radice. Lasciando da parte le diverse opzioni contraccettive, che non è l'argomento che stiamo trattando, ci sono due modi diretti di sostituire i preservativi con altri più adatti per l'uso nei pazienti allergici. Stiamo parlando di preservativi ipoallergenici, realizzati con una base di lattice che non ci provoca alcuna reazione e, quindi, il cambiamento più diretto e salutare per questi casi. Abbiamo un'altra opzione, preservativi naturali della pelle. Ma, sebbene abbiano lo stesso livello di efficacia per prevenire la gravidanza, a causa del loro livello di porosità, non sono buoni protettori per la trasmissione delle malattie sessualmente trasmissibili. Quindi, per coloro che vogliono continuare a usare il preservativo nelle loro relazioni rispetto ad altre opzioni contraccettive, queste due alternative sono le migliori per proteggerci dalla nostra allergia.



In ogni caso, e poiché l'opinione di un esperto è sempre migliore, quando hai dei dubbi sulla possibile esistenza dell'allergia è meglio che tu vada dal tuo medico specialista per passarti prova e scartare o meno la loro presenza. E, dopo questo, commenta le diverse possibilità che ti sono aperte.