Spieghiamo in cosa consiste questa scoperta scientifica, che è riuscita a far luce su questa epidemia globale chiamata cancro. Indubbiame...

Una donna di 49 anni vince il cancro grazie all'immunoterapia

Spieghiamo in cosa consiste questa scoperta scientifica, che è riuscita a far luce su questa epidemia globale chiamata cancro.



Indubbiamente, il titolo che porta questo articolo, porta speranza al temuto cancro, una malattia che sembra che non ci sia nessuno a fermarlo... Al momento. Il cancro è diventato una delle più grandi paure nel mondo. Nessuno è libero da questa malattia, né i soldi, né il potere può impedire che la malattia si sviluppi nel tuo corpo. Ma grazie alla scienza e grazie alla ricerca, oggi possiamo dire che il cancro è una battaglia che può essere vinta.



Ogni anno in Spagna vengono rilevati 27.000 nuovi casi di cancro al seno. Sebbene la percentuale di donne che sopravvivono a questa malattia sia in aumento, c'è ancora un alto numero di donne che non riescono a sconfiggere il cancro. Il motivo principale è causato dalle metastasi.



Che cos'è la metastasi



La metastasi è il processo attraverso il quale un cancro che si è formato in una parte del corpo si diffonde per infettare un'altra parte del corpo. Cioè, le cellule che contengono il cancro viaggiano attraverso il sangue o il sistema linfatico e creano un nuovo cancro in quel tessuto o nell'organo che hanno raggiunto.



el cáncer se ha convertido en uno de los grandes temores en todo el mundo Il cancro è diventato uno dei più grandi timori del mondo



Il nuovo cancro non contiene diverse cellule tumorali, è lo stesso cancro originale. Ad esempio, se la malattia è originariamente generata nel seno e successivamente si diffonde al polmone, un nuovo cancro ai polmoni non appare. Cioè, è un cancro al seno con una metastasi polmonare.



Quando compare la metastasi, il cancro è considerato avanzato, è più complicato eliminare tutte le cellule malate poiché si verificano in un'altra o in altre parti del corpo. Sebbene tutti i tipi di tumore avanzato e metastatico non abbiano lo stesso tasso di mortalità, è di grande aiuto che non sia possibile eliminarlo completamente.



E qui è dove si trova l'importanza di questa notizia, che è stato possibile eliminare un tumore al seno con questa gravità con un trattamento immunoterapico, è una porta aperta alla speranza.



Una donna sopravvive a un cancro metastatico con immunoterapia



Il paziente di 49 anni aveva cancro al seno avanzato con metastasi nel fegato e in altri parti del corpo. Dopo aver ricevuto i consueti trattamenti per questo tipo di cancro, con diverse alternative di chemioterapia e radioterapia senza successo, il paziente ha subito una terapia sperimentale.



La sperimentazione clinica è stata condotta presso il National Cancer Institute dagli Stati Uniti, è uno studio che mira a modificare le cellule tumorali del sistema immunitario. Questo saggio sperimentale è ancora in fase di studio, quindi è ancora presto per avere risultati conclusivi, ma non c'è dubbio che sia un motivo per festeggiare. Sapere che la cura per il cancro è vicina è una notizia incoraggiante.



Il trattamento usato per questa donna consisteva in un trapianto delle sue cellule sane, lo stesso di erano già stati usati come trattamento abituale per questo tipo di cancro ed erano stati inefficaci.



Qual è il trattamento con l'immunoterapia



I medici che stanno facendo questo studio nell'ospedale della Florida, hanno estratto dal paziente piccoli pezzi di tessuto dal tumore ry li hanno analizzati per trovare le possibili mutazioni che stavano causando il cancro. Successivamente, i medici hanno estratto i timociti o le cellule T dal paziente, in particolare hanno usato questo tipo di cellule del sistema immunitario proprio perché sono cellule immunitarie.



I medici hanno lavorato con queste ultime cellule in laboratorio, ricercando e selezionando il più efficace per ottenere milioni di repliche esatte di queste cellule che sono incaricate di combattere contro le cellule colpite da il cancro



Infine, al paziente è stata iniettata una dose di 80 trilioni di timociti insieme a un farmaco chiamato pembrolizumab, che è il farmaco attualmente utilizzato più nei trattamenti in malati di cancro. Quella potente iniezione conteneva un carico potente, capace di combattere efficacemente contro il cancro nello stato avanzato sofferto da questa donna.



In pochi giorni il paziente fu sottoposto ad un esame approfondito per verificare se il trattamento fosse stato efficace. La sorpresa è stata maggiore quando è stato determinato che le cellule tumorali erano completamente scomparse dal sistema immunitario della donna. Non solo è scomparso il cancro al seno originale, ma anche il cancro rimanente negli altri organi e cellule della donna è stato eliminato.



Il paziente era riuscito a battere un cancro molto avanzato, aveva predetto altri 3 anni di vita e due anni dopo aver ricevuto il trattamento immunologico, può dire che è in perfette condizioni e ha recuperato la vita.



el mayor problema reside en los altos costes que conlleva este tipo estudio experimental Il problema più grande sta negli alti costi coinvolti in questo tipo di studio sperimentale



Commenta che verso la fine della sua malattia, il suo stato di salute era peggiorato notevolmente. Ha sofferto di forti dolori che gli hanno impedito di vivere una vita normale, tanto che dichiara di essersi arreso. Dichiara addirittura di aver lasciato il lavoro, di avere una lista di cose che voleva fare prima di morire.



E grazie a è stata selezionata per partecipare a questo studio con l'immunoterapia, questa donna oggi nel giorno in cui è sano e guarda ottimisticamente al futuro.



Risultati incoraggianti, ma ancora nella fase sperimentale



Sebbene i risultati in questo paziente siano stati favorevoli, eliminando completamente il cancro dal loro corpo, i ricercatori del National Cancer Institute negli Stati Uniti sono cauto su questi risultati. Lo studio è ancora in fase sperimentale e il trattamento con immunoterapia deve essere eseguito in più pazienti affetti da cancro nello stato metastatico, al fine di determinare l'efficacia del trattamento.



Questo team medico sta già preparando nuovi studi clinici su pazienti affetti da altri tumori molto aggressivi, come il cancro ovarico e il cancro alla prostata. È necessario applicare questo tipo di trattamento in una percentuale maggiore di pazienti oncologici, per poter determinare che il trattamento con l'immunoterapia sia efficace. Il problema più grande sta negli elevati costi coinvolti in questo tipo di studio sperimentale.



Tuttavia, la conoscenza di questi risultati mette in luce la lotta contro il cancro.