Una persona che ha subito un ictus può ritenere che la sua personalità sia cambiata rispetto a com'era prima che accadesse. Un ictus ...

Un colpo può cambiare la personalità

Una persona che ha subito un ictus può ritenere che la sua personalità sia cambiata rispetto a com'era prima che accadesse.



Un ictus può produrre cambiamenti importanti che alterano la vita di qualsiasi persona, come una visione deteriorata, la diminuzione della forza fisica o della coordinazione motoria. Oltre agli evidenti svantaggi fisici di un ictus, un ictus può anche produrre cambiamenti significativi nella personalità. Se sei un sopravvissuto all'ictus, i tuoi cambiamenti comportamentali post-ictus possono interessare sia te che i tuoi cari, perché sembrerà che "tu non sei te stesso".



Once impara a identificare i cambiamenti di personalità più comuni dopo aver subito un ictus, quindi puoi sentirti più calmo, sapendo che c'è una spiegazione del perché agisci in quel modo in qualcosa di diverso. Riconoscere i cambiamenti di personalità può essere un grande passo avanti nella modifica dei comportamenti indesiderati mentre si lavora su tratti di personalità che ti faranno sentire più "tu".



Solitudine



Dopo un tratto, l'isolamento può verificarsi se non puoi più fare le stesse cose che facevi. Se devi lasciare il tuo lavoro dopo un ictus o se non fai più parte della tua solita vita sociale, questo può portare a una sensazione di solitudine. È necessario ottenere aiuto nella vita quotidiana e ridurre così l'isolamento e la sensazione di solitudine. Ogni sopravvissuto ad un ictus può superare la sensazione di solitudine in un modo unico, Dovrai pensare quale sia il migliore per te.



después de un derrame cerebral, es muy común experimentar una sensación de infelicidad y tristeza Dopo un ictus, è molto comune sperimentare una sensazione di infelicità e tristezza



Depressione



Dopo un ictus, è molto comune sperimentare una sensazione di infelicità e tristezza. Infatti, fino al 60% dei sopravvissuti allo stroke riportano una depressione prolungata, che è una depressione più grave e duratura della solita tristezza. La depressione post-ictus è il risultato di una combinazione di fattori biologici e situazionali.



Prima di tutto, gli ovvi effetti di un ictus, come debolezza, perdita della vista e problemi di coordinazione possono causare una sensazione di tristezza se ti senti in qualche modo inabile. Inoltre, dopo un ictus, potresti preoccuparti della tua salute o provare ansia per la tua mortalità. I sentimenti derivanti dall'impotenza o dalla disperazione possono contribuire alla depressione post-ictus.



Il danno al cervello può influenzare il modo in cui funziona il cervello, determinando un'alterazione dell'attività biologica che porta alla depressione. La buona notizia è che può essere trattata con terapia e farmaci.



Perdita di capacità cognitive



La perdita di capacità cognitive dopo un ictus può verificarsi in qualsiasi parte del cervello, sebbene sia più comune nel lobo frontale, nel lobo parietale o nei lobi parietali. lobi temporali.



I cambiamenti nelle abilità cognitive comprendono problemi di risoluzione dei problemi, difficoltà di lettura e problemi con semplici calcoli matematici. Alcuni superstiti dell'ictus dimenticano, dimenticano nomi o perdono le cose o dimenticano di occuparsi di compiti importanti. I deficit cognitivi possono anche causare confusione o ostacolare la comprensione di concetti perfettamente compresi prima dello sversamento.



La perdita di capacità cognitive può essere molto dolorosa per i sopravvissuti all'ictus, quindi possono negare che ciò accada loro facendo scuse per errori frequenti, o addirittura mentendo sugli errori per evitare imbarazzi. Sviluppare le capacità cognitive è una sfida, ma così come disabilità fisica può migliorare con la terapia fisica, disabilità cognitive possono migliorare con la terapia cognitiva dedicata.



instabilità emotiva



Molte persone che hanno sofferto di ictus possono diventare molto emotiva, piangere o ridere di più in modo inappropriato. Alcuni pazienti sopravvissuti un'esperienza ictus una condizione chiamata psudobulbar affetto è caratterizzato da sbalzi di umore e incontrollabili espressioni emotive.



Tutto ciò può rendere la persona emotivamente instabile e che né lui né le persone intorno a lui lo riconoscono nella sua personalità.



Apatia



L'apatia o la mancanza di motivazione possono verificarsi anche dopo un ictus. L'apatia si presenta nelle persone dopo la maggior parte degli ictus. Diminuire le capacità cognitive (capacità di problem solving e di pensiero) dopo un ictus può rendere molte attività troppo difficili e insolubili.



Inoltre, lo sviluppo della depressione post-ictus può anche aumentare l'apatia, sebbene possa verificarsi anche a causa di cambiamenti nella struttura e nella funzione del cervello.



Negazione di ciò che è accaduto



Quando una persona nega di aver avuto un ictus, potrebbe avere anosognosia. L'anosognosia è l'incapacità di un ictus sopravvissuto di riconoscere che lui o lei ha avuto questa condizione. L'anosognosia si manifesta con un eccesso di fiducia e ignoranza che qualcosa è sbagliato dopo un ictus. Infatti, una persona che ha l'anosognosia può esprimere sorpresa e sconcerto sul fatto che venga somministrata una specie di assistenza medica.



algunos sobrevivientes de accidentes cerebrovasculares se vuelven inesperadamente hostiles y enfadados Alcuni sopravvissuti all'incidente I cerebrovasculares diventano inaspettatamente ostili e arrabbiati



Quando ciò accade, le persone colpite non collaborano all'assistenza o all'assistenza medica. Trattano perfino con il rifiuto quelli che cercano di aiutarli.



Aggressione



Alcuni sopravvissuti all'ictus diventano inaspettatamente ostili e arrabbiati, comportandosi in modo malevolo o fisicamente aggressivo. L'aggressività, come altri cambiamenti comportamentali e cambiamenti legati alla ictus nella personalità, è spesso il risultato di sentimenti emotivi relativi a ictus e lesioni cerebrali indotte.



L'aggressività è particolarmente evidente nei sopravvissuti allo stroke che presentano un pattern che produce demenza vascolare. La demenza vascolare si verifica quando nel corso del tempo si verificano molti piccoli ictus che portano all'accumulo di lesioni in tutto il cervello e ad un tipo particolare di demenza. La demenza vascolare è caratterizzata da una diminuzione della memoria e capacità di pensiero, confusione, problemi nel trovare le cose, problemi con le istruzioni e cambiamenti nel comportamento.



Nessuna empatia



La mancanza di empatia dopo un ictus è causata da un danno cerebrale che può colpire diverse regioni del cervello (in questo caso, nel lato destro). La mancanza di empatia è un cambiamento nel comportamento che è generalmente fastidioso per gli amici e le persone care, ma che di solito passa inosservato al sopravvissuto di un ictus.



Non è facile prevedere se la mancanza di empatia migliorerà dopo un ictus, dal momento che alcuni sopravvissuti all'ictus possono mostrare miglioramenti, mentre altri no. Lo stesso vale per il senso dell'umorismo.