Scopri perché l'inquinamento colpisce i bambini più degli adulti. Cosa causa i bambini? Ci preoccupiamo di prenderci cura dei nostri ...

In che modo l'inquinamento influisce sulla salute dei bambini

Scopri perché l'inquinamento colpisce i bambini più degli adulti. Cosa causa i bambini?



Ci preoccupiamo di prenderci cura dei nostri bambini in ogni modo: la migliore educazione, una buona dieta, che praticano sport, che hanno amici, che si sentono amati, che Non andare fuori con i vestiti piccoli in inverno, ecc. Tuttavia, indipendentemente da quanta cura vogliamo dare loro, non possiamo controllare tutti i fattori che ci circondano. Uno di questi è l'inquinamento. Non possiamo negare la prova di inquinamento che esiste oggi, specialmente nelle grandi città. Cosa possiamo fare a riguardo? La maggior parte della popolazione vive nei centri urbani, hanno il loro lavoro, i loro piani, in breve, la loro vita...



Il semplice fatto di pensare al trasloco è escluso nella maggior parte dei casi a meno che non ci sia un serio potenziale pericolo per la salute. Tuttavia, fino a che punto la contaminazione può influire su di noi e sul più piccolo?



a los niños les afecta más la contaminación que a los adultos I bambini sono più colpiti dall'inquinamento rispetto agli adulti



I bambini sono più colpiti dall'inquinamento che dagli adulti perché mentre abbiamo già i nostri sistemi e organi completamente sviluppati i bambini sono ancora in formazione, in particolare i bambini sotto i 5 anni. Ad esempio, il nostro sistema immunitario ha memorizzato un intero repertorio di anticorpi per i virus che abbiamo affrontato durante la nostra vita, ma i più piccoli non lo fanno, ecco perché è più facile per loro prendere il raffreddore. . Inoltre, tendono ad avere un maggiore contatto con agenti infettivi perché gattonano, mettono oggetti in bocca, ecc.



D'altra parte, non possiamo rimanere nel concetto di contaminazione come particelle nocive in sospensione nell'aria, se non ci sono diversi tipi di contaminazione.



- Contaminazione negli alimenti: alcuni fertilizzanti usati per il raccolto, prodotti chimici.



- Contaminazione nell'aria: i gas tossici provenienti dalle fabbriche, il fumo delle auto, il tabacco, l'inalazione di sostanze chimiche.



Contaminanti persistenti: sono un tipo di composti che contengono sostanze organoclorurate. Parliamo di contaminanti HCB, PCB, DDE... Alcuni di questi appaiono in tutto il mondo e al momento era associato a ritardi di sviluppo nei bambini.



- Contaminazione in acqua: scarico di prodotti chimici, insalubrità, acqua contaminata...



Nei paesi sviluppati non abbiamo tanti problemi di inquinamento come nei paesi sottosviluppati dove le condizioni sono peggiori, gli effetti non sono così evidenti, ma anche così non smettiamo di imbrogliare, è un problema che riguarda anche noi primo grado.



In che modo l'inquinamento ambientale colpisce i bambini?



Gli effetti nei paesi in via di sviluppo incidono seriamente sulla salute dei bambini, arrivando al punto di essere mortali. Se andiamo ai dati forniti dall'OMS nel mese di marzo, scopriamo che più di 1,7 milioni di bambini muoiono ogni anno a causa dell'inquinamento idrico. Lo stato malsano dell'acqua e la mancanza l'igiene non solo uccide ma peggiora anche i sintomi di altre malattie come la malaria, che è responsabile della morte di un milione di bambini all'anno.



Altre malattie che uccidono e che producono inquinamento sono le malattie respiratorie (il 32% delle morti, più di 570.000 bambini), traumatismi, intossicazione alimentare come la diarrea (22%), morte per altre infezioni, malattie perinatalmente trasmesse (15%), epidemie, cancro, ictus, malattia coronarica... La lista è terribile.



La situazione nei paesi sviluppati



Possiamo leggere quanto sopra e pensare che siamo abbastanza lontani da questo, tuttavia, saremmo sorpresi dagli effetti che l'inquinamento ha su di noi anche qui in Europa. L'Agenzia europea dell'ambiente (AEA) nella sua relazione sulla qualità dell'aria europea 2016 raccoglie dati dal 2000 al 2014 provenienti da oltre 400 città del continente. Purtroppo è stato rilevato che l'85% delle città studiate ha superato i livelli di inquinamento considerati dannosi per la salute delle persone. L'inquinamento deriva principalmente dall'espulsione dei gas dal trasporto e dalla combustione di petrolio e carbone per riscaldare le case quando fa freddo. Sebbene negli ultimi anni la qualità dell'aria sia migliorata del 75% in Europa nell'ultimo decennio, non è ancora sufficiente affermare che non influisce sulla nostra salute.



se ha comprobado la relación que hay entre la contaminación ambiental y el empeoramiento de la salud respiratoria de los niños La relazione tra inquinamento ambientale e peggioramento della salute respiratoria dei bambini è stata dimostrata



Per i bambini, la contaminazione nel nostro paese è un fattore di rischio:



Maggiore predisposizione a sviluppare l'asma. È stato dimostrato il rapporto tra inquinamento ambientale e peggioramento della salute respiratoria dei bambini, indipendentemente dal fatto che abbiano o meno asma. In tempi in cui la concentrazione di inquinanti (solfati e ozono principalmente) è maggiore nell'aria, la capacità polmonare dei bambini diminuisce mentre aumenta il numero di visite dal medico e la vendita di farmaci mirati a questo scopo.



- A causa di polmonite perché aggrava i sintomi.



- Problemi in gravidanza. È stato associato a parti prematuri e persino a aborti accidentali.



Malattie cardiache congenite.



- ritardi biologici



- Malattie cardiovascolari. Oltre a tutti i fattori di rischio che già esistono (colesterolo, tabacco, obesità...) dobbiamo anche aggiungere i gas che provengono dalla combustione dei carburanti. È perché la contaminazione modifica lo strato interno delle arterie in modo che si restringano più facilmente, quindi aumenta la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca aumenta il rischio di avere un infarto.



- Problemi a livello cognitivo. Ultimo, ma non meno importante, sono le conseguenze che l'inquinamento produce nei bambini a livello cognitivo. In uno studio pubblicato sulla rivista di epidemiologia in cui un follow-up dei bambini di Barcellona tra 7 e 9 anni di 40 diverse scuole, ha mostrato l'effetto neurotossico dell'inquinamento ambientale. In quei giorni in cui i bambini erano esposti a livelli più elevati di inquinamento, la loro velocità di risposta era significativamente inferiore, in particolare un mese e mezzo indietro rispetto al miglioramento naturale. Cioè, inquinamento ambientale, in particolare quello che proviene dai veicoli diesel riduce l'attenzione e la concentrazione dei bambini, rendendoli peggiori nel breve periodo. È ancora necessario continuare a indagare se a lungo termine avrà effetti simili, anche se gli effetti negativi dell'inquinamento sul più piccolo sono evidenti.