Esistono diversi metodi culinari per seguire una dieta povera di sodio senza sacrificare il gusto. Il sale, noto come sale da cucina, è u...

9 modi per cucinare senza sale e senza rinunciare al gusto

Esistono diversi metodi culinari per seguire una dieta povera di sodio senza sacrificare il gusto.



Il sale, noto come sale da cucina, è un composto chimico, cloruro di sodio (NaCl) , essendo il componente più abbondante di questo sale alimentare, usato come conservante e condimento, poiché esalta il sapore dei pasti.



Il sale è naturalmente presente in carne, pesce, frutta e verdure, in maggiore o minore concentrazione. È anche presente e in quantità elevate nella stragrande maggioranza degli alimenti trasformati.



L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda un consumo che non raggiunge i 5 g. sale quotidiano, (l'equivalente di un cucchiaino di caffè), questa quantità è inferiore per i bambini tra i 2 ei 15 anni; mentre il consumo della popolazione spagnola quasi raddoppia quello con 9,8 g. un giorno Il cloruro di sodio è necessario per mantenere la pressione sanguigna e fluidi extracellulari, ma un consumo eccessivo porta ad un aumento della pressione sanguigna, raggiungendo l'ipertensione, oltre ad aumentare significativamente il rischio di sofferenza malattie cardiache, ictus (CVA) o malattie renali. La relazione diretta tra l'eccessiva assunzione di sale e l'ipertensione è stata dimostrata in più studi.



las especias son unas grandes aliadas del sabor sin necesitar una pizca de sal Spezie sono grandi alleati sapore senza bisogno di un pizzico di sale



è importante per ridurre l'assunzione per evitare il rischio di ipertensione ed i suoi effetti. Per fare questo, e nel frattempo i governi e l'industria alimentare predispongano strategie luogo e regolamenti, siamo in grado di prendere le nostre misure, come scegliere i prodotti che contengono meno sale, limitare l'assunzione, togliere la saliera dalla tavola o cucinare senza sale.



Come cucinare senza sale, senza rinunciare al gusto?



Esistono diversi metodi culinari che possiamo applicare nella nostra cucina per seguire una dieta a basso contenuto di sodio senza sacrificare il sapore, migliorando anche il sapore naturale del cibo.



1. Utilizzo di erbe aromatiche e spezie



L'introduzione di questi condimenti come sostituto del sale non solo riduce il consumo di sale ma anche aumentiamo lo spettro dei sapori nei nostri piatti. Ogni erba e spezia possiede proprietà con effetti sul nostro organismo. Alcuni migliorano meglio il sapore di carne o pesce e altri quelli di verdure, tra cui frutta. Imparare a combinarli è una questione di lettura e pratica.



2. Alimenti freschi a basso contenuto di sodio



Frutta, verdura, legumi, carne e pesce fresco sono l'opzione migliore per una dieta a basso contenuto di sodio perché alimenti trasformati (conservati, congelati o precotti, per esempio) includono quantità molto elevate di sale.



3. I brodi, fatti in casa



Anche se iniziano a sembrare brodi preparati con poco contenuto di sodio, è preferibile portarli a casa, perché puoi saltare il sale e condirli con i nostri condimenti preferiti.



4. Limone e aceto



Dai un punto acido al piatto, un altro sapore che può accompagnare i piatti.



5. Cucinare, sempre al vapore



Non immergendo il cibo nell'acqua, il sale non si scioglie nel liquido, preservandone il gusto e il contenuto di sodio.



cocinar los alimentos al vapor mantendrá más su sabor que si los cocemos La cottura del cibo cotto a vapore manterrà il suo sapore in più rispetto all'ebollizione



6. È possibile un gratinato senza formaggio



Il gratinato, oltre al gusto è anche consistenza; Di solito è fatto con formaggi stagionati, molto salati; possiamo fare un gratin con formaggi a basso contenuto di sale o applicare una miscela di un uovo intero più un leggero frullare con pangrattato senza sale.



7. Pasta di soda? Mai più



Aggiungere aglio, porro, cipolla o olio durante la cottura in modo che tocchi o aggiunga spezie una volta cotta.



8. Il nuovo alleato marinato



La marinatura di carne o pesce conferisce un grande sapore alla cottura di questi alimenti, oltre a renderli più teneri.



9. Sale a basso contenuto di sodio, per i più paurosi



Se non è necessario eliminare il sale o effettuare una riduzione graduale, è possibile acquisire bassi sali di sodio e usarlo con parsimonia uguale al sale comune.



Si stima che il palato impieghi tra 2 e 4 settimane per abituarsi a una dieta a basso contenuto di sodio. L'ideale è ridurre gradualmente fino a raggiungere la cucina senza sale ma con tutto il sapore.